Banner Eurodisplay

Il loyalty marketing internazionale al convegno dell’Osservatorio Fedeltà

Mancano 3 giorni alla XVII edizione del convegno dell’Osservatorio Fedeltà del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma, che si terrà venerdì 20 ottobre dalle ore 10 presso l’Auditorium del Campus Scienze e Tecnologie dell’ateneo. Nel corso del convegno – realizzato grazie al sostegno di Brand Loyalty, Catalina, Comarch, Ecrm Group, Kettydo+, Promotion Magazine e Sint e dedicato al tema “Loyalty Marketing Evolution: storie e protagonisti internazionali” – verranno analizzati casi e settori diversi che affrontano le sfide dell’omnicanalità. L’intervento del professore Michele Guerra, del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma, affronterà il tema della dimensione emozionale della fedeltà a film e serie tv. La loyalty e la disruption digitale nel mondo del fashion, uno dei focus di questa edizione, verranno trattate durante la tavola rotonda che vedrà coinvolti due player del settore: Ovs dialogherà con Luisaviaroma sulle sfide della realizzazione di strategie omnichannel.

Durante il convegno verrà anche presentata la nuova ricerca dell’Osservatorio, in partnership con Nielsen, sul legame tra le diverse componenti della customer experience – razionale, emotiva, sociale e sensoriale – e la fedeltà dei consumatori italiani nei settori del retail grocery, del fashion e delle banche. La professoressa Cristina Ziliani del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma, responsabile scientifico dell’Osservatorio, presenterà infine una seconda ricerca dell’Osservatorio su “Omnicanalità e fedeltà”, che farà il quadro di quello che le aziende italiane hanno realizzato finora per integrare concretamente i diversi canali, al fine di migliorare la customer experience, con un particolare sguardo al ruolo che il programma fedeltà svolge nella realizzazione dell’omnicanalità. Il 70% delle aziende del b2c intervistate ha in essere un programma fedeltà, ma meno del 10% fa leva sul programma per offrire ai clienti fedeli i servizi di collegamento tra canali – click&collect, click&reserve, in store return, virtual catalogue e molti altri – perdendo opportunità di acquisition, raccolta dati e aumento della retention.

Il programma completo della giornata è disponibile sul sito osservatoriofedelta.it.

Comments are closed.