Banner Eurodisplay

Promozioni destinate al b2b un mercato da esplorare

Anche i manager vogliono promozioni pensate e dedicate espressamente a loro. In Italia si fa ricorso alle promozioni nel b2b molto raramente, ma nel resto d’Europa e soprattutto negli Usa sono una consuetudine molto diffusa. C’è quindi un potenziale mercato da esplorare che potrebbe dare interessanti riscontri economici alle agenzie e non solo. Prendiamo, per esempio, il settore fieristico, che negli Stati Uniti esprime numeri di visitatori elevatissimi. Il merito è anche delle promozioni che ogni espositore mette in campo per attrarre clienti e potenziali tali al proprio stand. Dai più tradizionali concorsi a estrazione a sorte a quelli che implicano la partecipazione a giochi, tutti online, c’è un’amplissima gamma di soluzioni. In particolare le promozioni online, fruibili con app sul proprio smartphone e ingegnosamente collegate alla tematica sviluppata nella scenografia dello stand, godono del favore dei visitatori. Non solo la meccanica è tale da attrarre e mantenere l’attenzione, ma anche la qualità grafica dei giochi e il loro sviluppo talvolta è molto simile a quello dei più famosi videogiochi creati dai colossi dell’entertainment. In questi contesti fieristici, i vincitori dei giochi hanno un posto di rilievo nella programmazione delle attività di animazione allo stand, tanto che vengono creati momenti spettacolari che attirano altri visitatori. Regali e premi non sono da meno e sempre più frequen- temente vengono pianificati insieme alla regalistica natalizia o di circostanza sia per creare un filo conduttore tematico sia per razionalizzare costi e forniture.

In realtà, quello che si fa in altri paesi è di considerare all’unisono tutte le iniziative rivolte agli interlocutori del b2b. Che si tratti dei dipendenti, delle reti esterne di commercializzazione, di fornitori o clienti, la comunicazione riserva un posto d’onore alle promozioni e non solo all’incentivazione. La logica è proprio quella di guardare a questi interlocutori speciali in un’ottica di continuità della relazione e di dare un riconoscimento visibile ai benefici reciproci che la relazione comporta, lungo tutto l’anno. Le meccaniche promozionali entrano nel piano annuale nei momenti in cui la collaborazione deve essere intensificata e resa proattiva, come per esempio la partecipazione a fiere, ma non solo. Anche la creazione di eventi speciali dedicati a fornitori e clienti (presentazioni di nuovi prodotti, tecnologie, impianti produttivi ecc.) potrebbe includere un aspetto ludico, che è efficacemente motivante per partecipare e davvero gratificante (per gli aspetti premianti). Un maggiore interesse nei corsi professionali (talvolta obbligatori quanto impegnativi) può essere suscitato nei propri dipendenti e collaboratori da un’iniziativa che assommi gli elementi dell’incentivazione, il piacere del gioco d’abilità o di sorte, il vantaggio del premio. Si tratta solo di trovare la meccanica promozionale più adatta alla circostanza, la modalità coerente per esprimerla e un buon sistema premiante.

Comments are closed.