NewsCon Payback iniziamo con la brand awareness

https://www.promotionmagazine.it/wp/wp-content/uploads/2016/09/Grandvision.jpg
Gijsbert Ackermans, direttore Marketing e Integrazione di GrandVision.
Gijsbert Ackermans, direttore Marketing e Integrazione di GrandVision.

GrandVision Italy, importante azienda retailer nel settore dell’ottica dal 30 giugno ha fatto il suo ingresso in Payback Italia, il programma fedeltà multipartner del Gruppo American Express. Abbiamo rivolto alcune domande a Gijsbert Ackermans, direttore Marketing e Integrazione di GrandVision, per capire le ragioni di questa scelta.

Avanzi e Optissimo, insegne del Gruppo GrandVision in Italia, avevano già ciascuna un programma di loyalty. Perché avete deciso di aderire a Payback e dismettere quei programmi?

I nostri due programmi erano basati solo su vantaggi proprietari, cioè spendibili unicamente nei negozi delle due catene e pertanto poco utilizzabili per costruire maggior valore con i clienti. Con la fusione e il nuovo corso sotto il brand GrandVision era importante ingaggiare i clienti con un nuovo programma, che consentisse agli iscritti di usufruire di benefit trasversali. Adesso con Payback possiamo dare opportunità di spendere e accumulare punti anche da altri partner e quindi di premiare il cliente. Inoltre stiamo lanciando GrandVision in Italia con un’operazione di rebranding importante e delicata. Entrare in una coalition della quale fanno parte partner importanti ci aiuta in questo sfidante percorso. Abbiamo grandi aspettative: per noi è molto importante lavorare sulla brand awareness. Più avanti sfrutteremo al meglio la piattaforma di Pyback per attività più specifiche su target profilati. Payback è una delle iniziative all’interno del nostro piano integrato di crm”.

Qual è la motivazione strategica che ha spinto GrandVision a passare a un programma multipartner come quello di Payback?

Le ragioni strategiche alla base della scelta sono due: promuovere la cultura del benessere visivo a quante più persone possibili e offrire ai propri clienti un programma che consenta di usufruire di benefit trasversali. Grandvision vuole guidare il consumatore a prendere decisioni intelligenti e consapevoli per la cura della propria vista. È questo il messaggio chiave che intende rafforzare anche attraverso il programma multipartner di Payback, ampliando in questo modo la propria audience.

Quali vantaggi e quali finalità intende perseguire GrandVision con la scelta di entrare in Payback?

Consolidare il rapporto diretto di fiducia con il cliente, cui far conoscere la propria offerta ampia e innovativa, dagli occhiali da vista a quelli da sole, alle collezioni in esclusiva e agli accessori, oltre che un servizio di customer care attento e competente, in grado di garantire assistenza continua nel tempo. L’entrata in un programma di così ampio respiro come Payback contribuirà a realizzare la mission globale dell’azienda, ovvero rendere accessibili alle persone servizi e prodotti di alta qualità per il benessere visivo.

IL SUPPORTO DI PAYBACK

grandvisionGrandVision è presente in 44 paesi nel mondo, con più di 6.000 negozi. Ottica Avanzi e Optissimo sono due insegne storiche nel mercato ottico italiano entrate nel Gruppo GrandVision rispettivamente nel 1999 e nel 2014. Oltre a GrandVision, Payback coinvolge in Italia altri marchi importanti: 3, Alitalia, American Express, Bnl, Carrefour, Carrefour Banca, Esso, Goodyear Dunlop, Mediaset Premium, Mondadori Store, Sorgenia e oltre 60 partner online. Payback ha supportato il lancio di GrandVision nel programma con un’offerta che per i mesi luglio e agosto ha consentito ai clienti Payback di avere 1.000 punti extra sul primo acquisto e 3 punti per ogni euro speso (invece di 1 punto per ogni euro speso previsto dalla meccanica del programma) per occhiali da vista, occhiali da sole e lenti a contatto nei negozi aderenti all’iniziativa con insegna Avanzi, GrandVision by Avanzi, Optissimo, GrandVision by Optissimo e Solaris.

Giovanni Martelli