Banner Eurodisplay

Conad e Sisa Centro Nord investono sulla scuola italiana

Due grandi gruppi distributivi hanno avviato quest’autunno importanti iniziative promozionali dai tratti educational che coinvolgono il mondo della scuola.

Sisa sito2Sisa Centro Nord propone l’iniziativa “L’Italia che Fa Scuola”

La lotta allo spreco alimentare, la scelta di corretti stili di vita, direttamente e concretamente collegati alla tutela dell’ambiente e all’educazione alla sostenibilità. Temi di attualità, che impattano sulla nostra convivenza e sui modelli sociali che vogliamo per il domani. L’Italia li ha messi al centro di Expo 2015 –  “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” – e Sisa Centro Nord ha deciso di portarli nelle scuole italiane con l’iniziativa “L’Italia che Fa Scuola”. Il progetto copre l’intero anno scolastico 2014-2015 ed è sviluppato con il patrocinio di Padiglione Italia, vetrina dell’Italia di domani all’interno dell’Esposizione Universale, vivaio e culla delle eccellenze di oggi proiettate nel futuro prossimo.

Determinante, per lo sviluppo del progetto Sisa, la collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare, che recuperando eccedenze alimentari e raccogliendo cibo attraverso una rete di solidarietà unica in Italia dà stabilmente da mangiare a circa 1,9 milioni di persone (sui 4 milioni presenti in Italia) che non hanno di che sfamarsi.

“Il nostro progetto – spiega Stefano Frascolla, direttore marketing di Sisa Centro Nord – rappresenta un nuovo modo di promuovere e incoraggiare una delle nostre principali eccellenze: la scuola. È un modo con il quale Sisa Centro Nord vuole dare un contributo concreto alla cultura e ai valori degli studenti del nostro territorio, per non limitarsi a desiderare il progresso ma diventarne parte attiva”.

Fulcro dell’operazione è la rete di Sisa Centro Nord, presente capillarmente in 12 regioni con oltre 700 punti di vendita: da questi punti parte l’offerta alle scuole di un supporto concreto fatto di contenuti educativi dedicati, materiali didattici utili, che possono essere ottenuti gratuitamente grazie alla raccolta di bollini realizzabile dagli studenti con la spesa nei punti di vendita Sisa aderenti.

All’iniziativa, coordinata da Better Now, possono aderire tutte le scuole primarie o secondarie di 1° grado (pubbliche o paritarie) registrandosi entro il 30 novembre sul sito www.italiachefascuola.it e attivando l’area riservata personale – dove possono consultare le informazioni aggiuntive sul progetto, scaricare contenuti didattici aggiornati e scegliere i premi del catalogo (lavagne interattive multimediali, computer tablet, stampanti, risme di carta materiali di consumo e altri articoli ancora, tra cui anche il defibrillatore). Con l’iscrizione si attiva una relazione diretta con le singole scuole, che ricevono kit gratuiti contenenti il materiale informativo e didattico utile per partecipare attivamente alle iniziative che nel corso dell’anno saranno lanciate da Sisa. Grazie al rapporto con la rete Sisa le scuole potranno segnalare i docenti che si vorranno coinvolgere direttamente con le proprie classi, e per questo riceveranno materiali didattici personalizzati contenenti sorprese da distribuire ai propri studenti e da usare in classe a supporto delle proprie lezioni.

Ad arricchire l’iniziativa due iniziative promozionali in programma tra novembre e marzo: una special promotion (già in corso) e una short collection, in fase di definizione. Protagonisti della special promotion sono gli Animalut (character creati ad hoc da Claretta Muci e Andrea Domestici, con licenza gestita da Grani&Partners): un popolo di personaggi riciclatori ed essi stessi riciclati (sono fatti di piume, pelo, carne e ossa, ma anche di bottoni, cerniere, stoffe colorate, metri da sarta, spille da balia e tutto ciò che si può trovare in una scatola per il cucito) e innamorati del loro piccolo mondo, dove vivono con semplicità. Gli Animalut possono essere collezionati facendo la spesa nei punti di vendita aderenti (ogni 10 euro di spesa il cliente riceve una bustina; l’album è in vendita a 1,90 euro). Inoltre, all’interno del flow pack si trova un bollino sconto del 30% che può essere utilizzato su una serie di prodotti evidenziati nel punto di vendita.

“Sono i personaggi ideali per la nostra iniziativa – sottolinea Frascolla – proprio per i valori che trasmettono in una forma giocosa e insieme molto seria: non sprecare, aiuta chi ti è prossimo e ha più bisogno, rispetta l’ambiente, adotta uno stile di vita sano. È un percorso educativo che porta naturalmente al grande appuntamento di Expo 2015. E proprio la visita a Expo sarà il premio finale per le classi che vinceranno il contest che lanceremo in primavera”.

Conad amplia ancora l’impegno per la scuola

Conad - sitoIncidere sul mondo della scuola con progetti dai tratti educational è un vecchio pallino di Conad. Le iniziative proposte dal mercato negli ultimi due decenni sono tantissime e la storia recente di Conad è segnata dall’operazione “Insieme per la scuola”, giunta alla quarta edizione, che è nata dalla collaborazione tra il gruppo distributivo e il Co.Ge. (la rete delle scuole facenti parte del gruppo di lavoro Controllo di Gestione attivato dal ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), con l’obiettivo di fornire attrezzature informatiche e multimediali in forma totalmente gratuita alle scuole che partecipano al programma.

Adesso, il gruppo distributivo lancia il nuovo progetto community “Insieme per la scuola” per l’anno scolastico 2014-2015, questa volta con un contenuto educational molto forte, che va ad integrarsi con i temi dei programmi scolastici: si tratta di “Scrittori di Classe”, un concorso letterario di scrittura e lettura critica dei testi, rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado di tutta Italia.

“Conad ha scelto di lanciare questo ambizioso progetto – spiega Alberto Moretti, direttore marketing Canali distributivi – per dare una risposta efficace, originale e capillare alla preoccupante scarsa propensione alla lettura degli italiani e, soprattutto, dei giovani. Un’iniziativa che coinvolge studenti e insegnanti in modo attivo, e valorizza il lavoro di squadra, la coesione e la cooperazione in classe. Inoltre, con ‘Scrittori di classe’ Conad rafforza lo spirito di solidarietà e di relazione con i territori e le comunità in seno alle quali opera con i propri soci imprenditori e alle quali restituisce benefici anche sotto forma di questa nuova iniziativa, che coinvolge potenzialmente 4,6 milioni di ragazzi in età scolastica e gli insegnanti di 230 mila classi delle scuole elementari e medie di tutta Italia”.

A rendere speciale l’operazione “Scrittori di classe” è la partecipazione attiva degli autori coinvolti, nomi noti nel panorama della letteratura per i ragazzi: Tim Bruno, Vanna Cercenà, Silvana De Mari, Luigi Garlando, Beatrice Masini, Roberto Piumini, Manuela Salvi e Guido Sgardoli. Gli autori hanno fornito gli incipit dei racconti da sviluppare su differenti tematiche (5 per le scuole primarie e 3 per le scuole secondarie di primo grado) e le classi che hanno partecipato (l’iscrizione era possibile su www.insiemeperlascuola.it a partire dall’1 settembre) hanno potuto scegliere quello preferito e, con la guida e il coordinamento dell’insegnante, elaborare un racconto di alcune pagine, creando anche tre illustrazioni, e caricarlo sul sito entro il 16 novembre. Il sistema procederà poi ad assegnare in modo casuale a ogni classe il racconto di altre 5 classi di pari livello (ma di traccia diversa dalla propria), da valutare in base a parametri prestabiliti, in modo da accrescere il valore didattico e formativo del percorso. Per “entrare in classifica” ogni classe dovrà valutare almeno due racconti di altre classi. I primi 10 racconti per ogni traccia saranno consegnati agli 8 autori, che decreteranno le 8 migliori storie (una per tematica).

Gli 8 racconti vincitori saranno sviluppati dagli autori e diventeranno veri e propri libri, che entreranno a far parte della collana “Scrittori di Classe” promossa da Conad e che si potranno collezionare a partire da aprile 2015 nei punti di vendita del gruppo, a fronte di una raccolta bollini. Inoltre, le 8 classi vincitrici trascorreranno una giornata in compagnia dell’autore (le giornate di premiazione si terranno tra dicembre 2014 e gennaio 2015), per scambiare opinioni sulla scrittura e sullo sviluppo del racconto, e potranno scegliere un premio dal catalogo “Insieme per la Scuola 2015”.

Il concorso assegnerà premi a tutti. Le 10 classi finaliste riceveranno 2.000 buoni omaggio per il catalogo “Insieme per la Scuola 2015”, mentre tutte le classi che hanno portato a termine la sfida riceveranno un attestato di partecipazione e 300 buoni omaggio per il catalogo “Insieme per la Scuola 2015”.

Ci sarà poi un’ulteriore fase che prevede la votazione del pubblico e l’assegnazione di altri premi: tutti i racconti realizzati dalle classi potranno essere votati in una specifica sezione del sito: chiunque, dopo essersi registrato, potrà assegnare il proprio voto a un racconto e gli 8 racconti (uno per tema) che totalizzeranno il maggior numero di voti consentiranno alle classi che li hanno realizzati di ricevere un tablet Samsung Galaxy.

“Il progetto – spiega Pierfranco Belfiori, amministratore delegato di Eu.promotions, che ha ideato e sta gestendo l’iniziativa – prende spunto da un’iniziativa di successo realizzata dalla nostra società partner olandese che, grazie alla nostra esperienza nello sviluppo di programmi ‘cause related marketing’ con la gdo, è stata adattata alle esigenze di Conad “Insieme per la scuola”.  Sono progetti che vivono e crescono insieme ai ragazzi e alla comunità, contando sul loro coinvolgimento, in primo luogo nello scrivere la storia insieme alla propria classe e in una seconda fase, nella lettura degli 8 libri che verranno distribuiti gratuitamente a fronte di una raccolta bollini. Uno dei punti di forza di questo progetto è che ‘piace’ (migliaia di like su Facebook) e viene inserito nel piano didattico, perché accoglie i valori sui quali gli insegnanti stessi puntano: lavorare in gruppo e sperimentare una sana competizione, stimolare la fantasia per il raggiungimento di un obiettivo. La ricetta vincente di queste operazioni richiede un’idea creativa originale, un’efficace direzione lavori, un dialogo vero con gli istituti e gli insegnanti e un pizzico di cuore. Conoscendo i bisogni e focalizzandosi sull’obiettivo con strategia, intelligenza e competenza, è possibile rispondere alle necessità della comunità e del retailer, in modo costruttivo e comune”.

Comments are closed.