Banner Eurodisplay

Timeout di maggio 2015

SCAMBIO DI NOTTI

Il nome ricorda una pratica erotica: Nightswapping.com. È la piattaforma che consente lo scambio di ospitalità o, meglio, lo scambio di notti, tra gli utenti privati registrati (oltre 60.000) con apposita tessera punti che mettono a disposizione la propria camera degli ospiti. Nuova formula per viaggiare senza spendere soldi per l’alloggio. “Credo davvero che il Nighstwapping rivoluzionerà il settore turistico”, dice Serge Duriavig, fondatore creatore della piattaforma. Verosimile. Soprattutto se, come per il semestre Expo Milano 2015, gli alberghi raddoppiano i prezzi. (S)cambiare marketing no?

ANNUNCI DI PETTO

È nato in Russia a fine marzo, nella città di Ulyanovsk – informa il sito Dagospia del 7 aprile – il nuovo servizio di spot pubblicitari “Titygram”, che si avvale di un medium decisamente non convenzionale: il seno di avvenenti modelle, pagate 80 dollari a giornata. Costo dell’annuncio: 10 dollari ogni 35 parole scritte direttamente sulle tette. Primi inserzionisti i commercianti locali, per reclutare clienti. Indignate le donne, gli uomini la trovano un’idea brillante. Peraltro, non è dato sapere quali prodotti si avvalgono di questo supporto. Sono attese reazioni dalle Femen.

ZINGARATE

Se scrivi “zingaro” su internet, Facebook ti rimuove. Potere del politicamente corretto. Perché la parola zingaro non “rispetta il codice etico della comunità di Facebook”, spiegano dal quartier generale italiano del social network. Per impedire l’incitamento all’odio razziale. Lo stesso Facebook dove sono leciti (si leggono a iosa) insulti, attacchi personali, e persino minacce di morte, senza che qualcuno intervenga. Avanti così finirà che se vogliamo conoscere il significato di “zingaro”, lo cercheremo sul “ROMelli, dizionario della lingua italiana”.

 

Comments are closed.