Banner Eurodisplay

Loyalty program e card fisiche, cresce il gradimento tra gli italiani

Gli italiani non solo sono iscritti mediamente a più programmi rispetto alla media Ue e mondiale, ma dichiarano anche che l’offerta di un loyalty program da parte di un rivenditore ha un peso rilevante sui loro comportamenti di acquisto. Questo, in sintesi, è quanto emerge dalla Global Survey Nielsen “Retailer Loyalty: card-carrying consumer perspectives on retail loyalty-program participation and perks”, elaborata su un campione di oltre 30.000 individui in 63 paesi.

Per quanto riguarda il nostro paese, il 74% del campione intervistato è iscritto a un programma presso almeno un rivenditore della grande distribuzione; il 44% aderisce a un numero di programmi compreso tra 2 e 5, mentre il 17% è iscritto a più di 6 programmi. Il 62% ha dichiarato di acquistare preferibilmente, a parità di condizioni, presso negozi che offrono carte fedeltà, e per il 60% il programma fedeltà costituisce la ragione per continuare a frequentare il negozio che lo offre.

La ricerca evidenzia anche il peso preponderante della dimensione fisica della carta, in Italia e in Europa, su quella virtuale: la carta fisica è utilizzata dal 79% dei consumatori italiani nel momento dell’acquisto; come totale Europa, gli amanti della card fisica (69%) sono nettamente superiori a quelli del resto del mondo (53%).

Per quanto riguarda l’online, il 19% del campione dichiara di avere un account digitale, mentre il 15% utilizza le app dei retailer sul proprio smartphone/tablet. Rispetto all’Europa, l’Italia risulta in posizione arretrata nell’utilizzo dei siti di ecommerce, come testimoniano anche altre ricerche.

Sul versante della propensione alla spesa, il 46% riconosce che i programmi fedeltà basati sul pagamento di una quota monetaria offrono più vantaggi rispetto a quelli gratuiti.

In merito alle iniziative di fidelizzazione, il 58% indica la possibilità di avere prodotti a prezzi scontati o un parziale rimborso della spesa/buoni sconto; il 44% desidera ricevere prodotti omaggio, mentre il 25% sottolinea anche la possibilità di beneficiare della spedizione gratuita per gli acquisti online; il 78% degli intervistati indica la possibilità dell’opzione tra premi diversi come una caratteristica importante di un programma.

Anche la proposta di sconti personalizzati o di offerte promozionali basate sugli acquisti precedenti risulta rivestire un ruolo decisivo (72% dei rispondenti) tra i requisiti della fidelity card o dell’account online inclusi in un programma di fidelizzazione.

Sul lato della tipologia dei canali di vendita, il 68% desidera un sistema integrato per guadagnare punti sia quando effettua un acquisto nello store fisico, sia quando compra sul web o attraverso un’app.

“La personalizzazione dell’offerta – ha commentato Giovanni Fantasia, amministratore delegato di Nielsen Italia – costituisce il futuro dei programmi di fidelizzazione soprattutto in Italia, dove i margini di crescita in questo senso sono ancora molto ampi. Occorre costruire una relazione personale per interagire in maniera diretta con il cliente, per esempio attraverso i social media”.

 

Comments are closed.