Banner Eurodisplay

Il progetto sui display green presentato al Politecnico di Milano

I laureati dell’Alta Scuola Politecnica che hanno preso parte al progetto Zegodì

Giovedì 26 settembre sarà presentato a Milano, presso il Dipartimento d’Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico, il progetto Zegodi (Zero-waste Goods Display) destinato a rivoluzionare il mercato della comunicazione in store, sensibile a recepire le istanze di sostenibilità ambientale e di circolarità dell’economia alle quali le imprese, e più in generale la società, guardano con sempre maggiore attenzione per l’impatto positivo che una serie di pratiche virtuose potrebbe avere sia sulla vita delle persone sia sulla competitività delle aziende.

Il lavoro, al quale hanno preso parte 9 laureati in diverse discipline (ingegneria, design, architettura), esempio di virtuosa cooperazione tra mondo accademico e imprese, si è svolto in collaborazione con Procter & Gamble ed Eurodisplay Design in Progress e ha impegnato per un anno un team multidisciplinare di studenti dell’Alta Scuola Politecnica di Milano e Torino nel misurare la profittabilità del protocollo Ned (Never Ending Display) ed elaborando una Lca (Life Cycle Assestment) che ha testimoniato l’abbattimento del 60% della Co2.

Il protocollo Ned indica una procedura di progettazione e produzione scalabile con materiali riciclabili e assemblati in modo reversibile, tale che i supporti espositivi possano essere totalmente recuperati al termine del loro utilizzo e quindi continuare a vivere all’infinito. Ned è anche un marchio che certifica i materiali pop che rispondono ai requisiti del riuso.

Per maggiori informazioni sull’evento vedere qui

Comments are closed.