Banner Eurodisplay

PROMOTICA
sviluppa prodotti e servizi
di qualità per la loyalty

Diego Toscani, ceo di Promotica

L’agenzia bresciana segue tutto con l’attenzione e la meticolosità degli artigiani, dal regolamento tecnico all’esecuzione in store, dalla logistica alla formazione del personale front end, dall’analisi dei dati di redemption e delle preferenze dei consumatori alla selezione dei premi, che rappresenta un suo tratto distintivo.

Festeggia 15 anni di presenza sul mercato, sottolineati da un importante traguardo: oltre 2.000 loyalty program realizzati per insegne di primo piano della gdo e per importanti aziende di vari settori (Coop, Conad, Sigma, Selex, Crai, Profar, Reale Mutua, Warsteiner, Giovanni Rana e Q8, solo per citare alcuni nomi). Parliamo di Promotica, agenzia bresciana (“25 milioni di euro di fatturato consolidato con la previsione di chiudere il 2018 a 30 e al 100% di capitale italiano”, come sottolinea con orgoglio il presidente Diego Toscani), che progetta e gestisce campagne di fidelizzazione full service, dal regolamento tecnico all’esecuzione in store, passando per la selezione dei premi, la logistica, la formazione del personale front end, l’analisi dei dati di redemption e delle preferenze dei consumatori, anche attraverso lo studio dei big data. “Curiamo ogni aspetto della campagna – dice Toscani – perché riteniamo che le promozioni siano un’importante leva di marketing per incentivare la fedeltà della clientela, influenzarne il comportamento d’acquisto e sostenere la reputation del brand, sia esso dell’industria o della distribuzione. Per questa ragione lavoriamo con l’attenzione e la  meticolosità degli artigiani, in modo da confezionare una comunicazione su misura, distintiva, occupandoci anche di grafica e web design a tutto tondo: immagine coordinata, stampati, naming e design di prodotto, campagne pubblicitarie, internal architecture, media planning e pubbliche relazioni. E non meno importante è la scelta dei premi”. Su quest’ultimo fronte l’impegno di Promotica è orientato verso articoli di qualità, come per esempio quelli della marchigiana Egan, che realizza coloratissimi casalinghi in ceramica, o della veneta Zafferano, che crea collezioni di design di calici da degustazione, bicchieri e complementi in vetro per la tavola, o ancora di Tupperware, punto di riferimento a livello internazionale nel settore degli articoli per la cucina e la tavola in materiale plastico. “Sono diversi i fornitori con i quali abbiamo stretto rapporti di collaborazione – spiega Toscani – per assicurare al cliente una fornitura senza intoppi di prodotti di grande appeal, spesso in esclusiva, per dare vita a campagne creative e stimolanti di self liquidating, di collezionamenti o concorsi, capaci di aumentare le vendite e generare brand advocacy.

La fedeltà è un valore che coltiviamo non solo con i fornitori, ma anche all’interno dell’agenzia stessa, come dimostra il fatto che il team di Promotica è cresciuto costantemente dal 2003, anno della sua costituzione, senza turn over, arrivando oggi a impiegare oltre 30 persone. La motivazione e il coinvolgimento del personale hanno ricadute positive sul servizio che offriamo ai clienti, perché chi si affida a noi ha la garanzia che verrà supportato sempre e solo da una persona di riferimento, che lo conosce a fondo ed è quindi in grado di interpretarne al meglio le esigenze e lo spirito”. Promotica affianca i propri clienti in tutte le fasi della gestione di una campagna promozionale: progettazione, realizzazione della campagna di comunicazione, approvvigionamento dei premi, logistica, monitoraggio dei dati e misurazione dei risultati. La logistica è una voce cruciale per il buon andamento di una promozione, senza la quale anche la migliore delle campagne o il più entusiasmante dei premi rischiano di perdere la loro efficacia. Per ottimizzare costi e tempi e rendere più efficiente la consegna, l’agenzia si è dotata di una piattaforma che, grazie a un magazzino di oltre 10.000 mq e all’utilizzo di automezzi propri, le permette di assicurare rifornimenti puntuali (in Italia e all’estero) sia al cedi sia al punto di vendita sia direttamente a casa dei consumatori. “Il premio deve essere consegnato in breve tempo – aggiunge Toscani – ma deve anche ‘arrivare’ al consumatore sotto forma di comunicazione coinvolgente all’interno del punto di vendita. Siamo convinti che nel percorso d’acquisto il front end in cassa rivesta un ruolo decisivo, trattandosi dell’ultimo touchpoint con cui l’acquirente interagisce nel retail fisico”. È per questo che Promotica propone un servizio di formazione rivolto agli addetti alle casse.

Matteo Mutti, it manager di Promotica

Di fondamentale importanza, per l’approccio al mercato scelto da Promotica, sono gli investimenti in tecnologia, destinati in particolare alla sperimentazione di strumenti di loyalty innovativi e al perfezionamento delle attività di business intelligence, prime fra tutte quelle di monitoraggio delle campagne e di profilazione degli utenti. “Oggi – dice Matteo Mutti, it manager – ci serviamo anche di una soluzione di social customer profiling che attraverso un algoritmo che misura e analizza i like sui profili social di Facebook, è in grado di fornire in tempo reale numerose indicazioni sulle preferenze degli utenti, sia singolarmente sia a livello di cluster: una miniera di dati utili e preziosi che ci permette di ottenere maggiori informazioni e insight sul consumatore, verificare e indirizzare una campagna nel corso del suo svolgimento, se necessario correggendone il tiro, in base agli interessi espressi dai consumatori”.

 

CON FEDERFARMACO PROMOTICA SVILUPPA LA LOYALTY NELLE FARMACIE

Il farmaco etico non costituisce più una categoria remunerativa per le farmacie, che devono quindi cercare di ricalcare quanto già fatto dalla gdo: imparare cioè ad agire come un canale del commercio moderno, implementando la propria customer loyalty e pianificando nuove strategie e servizi da offrire ai propri clienti. Ed è quello che sta facendo FederFarmaco, la più grande rete nazionale di farmacie indipendenti, che riunisce due terzi delle farmacie italiane e rappresenta, attraverso le cooperative, il 40% del fatturato totale della distribuzione intermedia del farmaco. Per la sua strategia di fidelizzazione FederFarmaco punta soprattutto su CartaPro e sul catalogo loyalty che da ormai 5 anni è gestito da Promotica, che ogni anno  movimenta migliaia di premi con consegna alle singole farmacie del circuito FederFarmaco. Promotica lavora inoltre con le più importanti  cooperative, con distributori di farmaco e con società del settore.

Comments are closed.