Cover Storyin evidenzaEdps gestisce inbound tutte le fasi della campagna

https://www.promotionmagazine.it/wp/wp-content/uploads/2021/11/COVER-PROMOTION-05_sito3.png

L’azienda dispone di tutti i reparti per lo sviluppo e la gestione delle campagne promozionali, dall’organizzazione strategica all’operatività dal reparto legale, all’area digital, con piattaforme per operazioni web-telefono-sms fino alla logistica, grazie a 7.500 mq di magazzino.

“La sapienza è figliola dellʼesperienza”, diceva Leonardo Da Vinci, e con 50 anni di presenza nel mercato del marketing di relazione Edps rappresenta un interlocutore esperto in ogni ambito delle attività engagement e loyalty.

Nata nel 1969, lʼazienda milanese è cresciuta insieme alla storia del mercato promozionale italiano, ne ha attraversato ogni tappa evolutiva, collaborando con alcuni tra i maggiori brand, da Ferrero a Perrigo, da Peroni a Fater, da Manetti&Roberts a Beiersdorf e Marionnaud, solo per citarne alcuni. Clienti che sono rimasti fedeli nel tempo a Edps per la realizzazione delle proprie attività promozionali – operazioni a premio, instant win e concorsi tradizionali e digitali, collection a punti, creatività e produzione di materiali e allestimenti per attività in store, analisi dei dati e sviluppo di digital platform ad hoc – e che apprezzano il fatto di potersi appoggiare in ogni fase a un’unica azienda, capace di gestire e seguire ogni step delle attività, con vantaggi evidenti che si ripercuotono sia sulla qualità del lavoro sia sul risparmio dei costi sia sulla sicurezza dei dati.

“Edps non è un’agenzia, ma un’azienda – sottolinea il direttore generale Rodolfo Catananti – perché dispone di tutti i reparti per lo sviluppo e la gestione delle campagne promozionali, dall’organizzazione strategica all’operatività del reparto legale, con gestione del promotional risk, all’area digital, con piattaforme proprietarie certificate per operazioni web-telefono-sms fino alla logistica, grazie a 7.500 mq di magazzino automatizzato. Ogni progetto nasce nel segno dell’innovazione, sia che si tratti di operazioni semplici, come imballaggio e postalizzazione di oggetti, sia in caso di interventi più complessi, che richiedono lʼassemblaggio, anche personalizzato, di più oggetti, materiale cartaceo compreso”.

Edps, che annovera oggi 40 collaboratori, di cui il 70% donne, e può quindi a ragione definirsi come unʼazienda al femminile, ha scommesso nel 2020 su Rodolfo Catananti come nuovo general manager: 33 anni e di origini calabresi è il ritratto del self made man che grazie alla caparbietà, agli studi di economia e management e a un know how specifico accumulato ricoprendo ruoli operativi e commerciali svolti a Milano in agenzie di loyalty, engagement e in una nota piattaforma di couponing, ha portato una visione strategica fresca, competente e in grado di seguire con concretezza e consapevolezza tutte le attività, le fasi di organizzazione e i vari reparti aziendali.

“Quando abbiamo un progetto – spiega Catananti – coinvolgo tutti i reparti in modo da creare maggiore partecipazione per ottimizzare il flusso del lavoro. Questa visione, condivisa a tutti i livelli e dai due amministratori delegati, è apprezzata anche dai nostri clienti. Non solo. Rende anche il team più responsabile, preciso e preparato a cogliere tutte le innovazioni off erte dal mercato. Ciò ci consente di cogliere e sfruttare nuove opportunità, come dimostra per esempio la nostra decisione di utilizzare nelle attività promozionali WhatsApp e le piattaforme digitali multi-promo”. Un’attività interessante di lead generation è quella sviluppata per Starcasinò Sport con tre concorsi lanciati a settembre, “Il nuovo modo di vivere il Milan”, “Il nuovo modo di vivere l’Inter” e “Il nuovo modo di vivere il Napoli” che prevedono un ingaggio continuativo (fino a maggio 2022) mediante scratch&win e quiz che consentono di vincere kit sportivi, palloni autografati e biglietti per lo stadio.

Tra le novità e le opportunità colte da Edps spicca in particolare la parte relativa alla digital transformation, che ha portato allo sviluppo di soluzioni avanzate come Smart Bill, un sistema di lettura, verifica ed estrazione dei dati degli scontrini basato su un avanzato modello di intelligenza artificiale e machine learning che convalida automaticamente i totali e le insegne limitando la necessità di una verifica umana; Ocr consente invece di trasformare le immagini degli  scontrini in valore dei dati e, se integrato a WhatsApp, potenzia la customer experience grazie al fatto che lʼutente della promozione, per partecipare, deve solamente fotografare la prova dʼacquisto e inviarla tramite messaggio; vi sono poi le soluzioni di realtà aumentata (che non richiedono di scaricare app, sono aggiornabili e misurabili in cloud) e quelle “Parla e vinci”, dove la partecipazione ai concorsi avviene unicamente con la voce, le digital e le e-sampling campaign, che consentono di guidare alla prova del prodotti e ingaggiare il consumatore, attraverso lʼinvio di sample, e la verifica dellʼattività tramite survey.

Per i prodotti beauty in particolare, Edps utilizza da tempo delle piattaforme che hanno risolto molte delle criticità tipiche delle iniziative presso le farmacie, consentendo ai brand di seguire attraverso un’intuitiva dashboard i risultati della campagna e intervenire in real time nel caso non stia performando come atteso (per esempio attivando delle newsletter per aumentare lʼingaggio). Lʼesercente ha inoltre una sua area personale dove trovare tutte le informazioni relative allʼattività alla quale ha aderito (numero scontrini inseriti, status validazione, regolamento, durata promo, prodotti promozionati ecc.).

PERFORMANCE DA “DIVA”

Tra le novità introdotte di recente da Edps vi è Diva, la piattaforma (acronimo di Digital innovation virtual administration) nata con l’obiettivo di creare una diversa modalità di gestione operativa completamente digitale basata su una filosofia di efficienza, efficacia e semplicità che permette di gestire attività di cashback, sconti e rewarding program, inserimento delle prove d’acquisto, sia da modalità desktop sia da mobile e un account dedicato con tutte le informative relative alla promozione per una partecipazione esente da fiction. Tramite il sistema ocr, il controllo e la verifica delle prove d’acquisto abbattono la possibilità d’inserimento di prove non conformi al regolamento della promozione. Diva consente anche di acquisire una panoramica completa dei rimborsi e delle prove d’acquisto inserite e approvate, e di ottenere velocità e semplicità di gestione ed evasione dei rimborsi/premi (con dimezzamento dei tempi di evasione dei rimborsi o dell’erogazione premi) e di analizzare in qualsiasi momento e in real time le performance di una promozione. Tra i casi più interessanti di utilizzo del nuovo sistema vi è lo sviluppo e la personalizzazione, a settembre, della piattaforma di Laboratoire Native, che ha portato nel mondo della farmacia, tradizionalmente legato ai supporti cartacei, i vantaggi della digitalizzazione contribuendo a velocizzare e semplificare la gestione delle informazioni dei clienti.

Andrea Demodena e Francesca Cannella