Banner Eurodisplay

Realtà aumentata e gamification trasformano il funnel di acquisto

App Dulux

Tramite l’app Dulux Paint Expert Decorator i clienti possono provare vari colori di pittura sulle proprie pareti.

I device personali sono un elemento vitale del processo di comunicazione dentro e fuori dal negozio: la tecnologia della realtà aumentata (ar) consente ai brand di offrire esperienze digitali per stabilire una nuova relazione con il consumatore. Con la realtà aumentata si connettono virtuale e reale, ampliando l’esperienza del cliente tramite una tecnologia che in Italia raggiunge gli 80 milioni di prodotti per una popolazione residente di 60 milioni di persone: il loro stesso smartphone. La realtà aumentata è spesso ritenuta utile, ma non praticabile: tuttavia, anche grazie al lancio di Arkit di Apple e Arcore di Google, è una funzionalità che il 75% dei consumatori si aspetta. Ma poiché i contenuti di qualità possono diventare costosi, ci si domanda se riesca ad aggiungere elementi di coinvolgimento nelle fasi del funnel di vendita, diventando una parte intrinseca delle tattiche di negozi sia fisici sia online. La statunitense Walgreens già nel 2018 ha utilizzato l’ar per assegnare premi personalizzati. I clienti usavano i propri device per cercare prodotti ed esplorare il negozio, ricevendo informazioni istantanee e pertinenti sui prodotti inquadrati con lo smartphone: a quel punto le promozioni facevano una comparsa dagli scaffali, con immagini 3D appositamente sviluppate per sorprendere i clienti. Dulux Paint Expert Decorator rappresenta il passaggio dalla considerazione del prodotto alla fase di acquisto. Tramite l’app, i clienti possono provare i colori di pittura sulle proprie pareti: funzionalità amata dagli appassionati di ristrutturazione fai-da-te e apprezzata anche in ambito b2b, come strumento di comunicazione per i rivenditori stessi. La tecnologia ar considera l’illuminazione, gli oggetti e le ombre nella stanza, ottenendo una rappresentazione realistica di come apparirà il colore.

Affinché un’app ar sia più di un semplice catalogo e porti a un checkout effettivo, è necessario che gli strumenti it vengano integrati con l’obiettivo di offrire un continuum nell’esperienza dell’utente, incluso il sistema crm per abilitare notifiche di offerte speciali o una posizione del negozio.

Il packaging per esempio può ospitare informazioni aggiuntive o intrattenimento. L’obiettivo di un packaging arricchito da realtà aumentata è offrire contenuti che istruiscano, ispirino o intrattengano dando valore al tempo degli acquirenti. Il produttore di latte Tere Piim ha “aumentato” le confezioni dando accesso a contenuti esclusivi delle performance Eurovision 2019 semplicemente scansionandole. Il progetto lanciato in Estonia ha raccolto 47.300 visualizzazioni in pochissimo tempo, generando un grande scalpore quando i fan hanno iniziato a condividere le loro esperienze ar sui social media, portando a un incremento dei prodotti acquistati. La realtà aumentata può dunque trasformare il funnel di acquisto e consumo, e per questo motivo, con un trend di sviluppo tecnologico che non accenna a rallentare, è tra le tecnologie da non perdere di vista quando si tratta di interagire con il pubblico in modo efficace.

Comments are closed.