Non c’è stagionalità nel fare promozioni

Diversi anni fa, mentre ciondolavo fra i negozietti di una caratteristica città toscana durante i classici tour vacanzieri del mese di agosto, mi trovai in una bottega artigianale che proponeva tanti oggetti particolari a prezzi interessanti e, dopo aver scelto accuratamente una consistente quantità di articoli, chiesi al bottegaio se poteva spedirmeli direttamente a casa. Lui, acconsentendo, si preoccupò però di chiarire che la consegna non sarebbe stata fatta in tempi brevi, ma io lo...

Un miglior utilizzo dei premi non assegnati

Pochi giorni fa abbiamo ricevuto alcune fotografie dalla Guinea Bissau di persone che scaricavano materiale scolastico, libri, palloni, ma anche prodotti di informatica, hard disk, videoproiettori, stampanti. Tutti questi oggetti di grande utilità per le attività scolastiche dei ragazzi sono arrivati alla piccola scuola di Ingorè grazie a una onlus con la quale ci siamo coordinati per la devoluzione dei premi non assegnati di alcuni concorsi da noi gestiti. È luogo comune considerare la normativa...

A fine della festa solo i migliori fanno chiusura

Se vi è mai capitato di organizzare una festa, avrete sicuramente ben presente quella fase creativa dell’ideazione e progettazione con l’individuazione del tema, l’allestimento del luogo dell’evento, l’organizzazione degli intrattenimenti, la messa a punto della scaletta musicale. Il menù e il catering. Quella fase in cui l’adrenalina è al massimo. Ma poi, al termine della festa, restano le cose da mettere a posto, gli ambienti da pulire, i conti da saldare. A questo punto il...

Economia circolare una sfida per il marketing

Quando nell’adolescenza praticavo la scherma, ricordo che la cosa più preziosa per me e i miei compagni era possedere un fioretto “funzionante” cioè in grado di trasmettere il bip al momento del contatto con l’avversario. Il meccanismo era molto semplice, un piccolo sensore posto all’estremità del fioretto in grado di produrre un suono ogni volta che veniva premuto. Semplice ma fragile, soggetto a guasti, però anche facile da riparare se si fosse trovato qualcuno disposto...

Prevedere premi phygital per amanti del virtuale

Mai come adesso il nome di questa rubrica è stato così azzeccato, con questo nostro mondo che diventa sempre più virtuale. Se “Senza frontiere” è nato per mettere in evidenza le similitudini e le diversità fra ciò che caratterizza l’universo delle promozioni in Italia in confronto con quello che accade in altri paesi, ora possiamo riferirci a una dimensione molto più grande del nostro pianeta perché, oltre le frontiere, non ci saranno più soltanto altri...

Progettare concorsi in ottica genderless

In un momento in cui la fluidità di genere è al centro di mille disquisizioni, non posso fare a meno di domandarmi come questo fenomeno potrà influenzare il mondo delle manifestazioni a premio e se già non lo faccia. Certo è che, almeno da un punto di vista lessicale, siamo avanti visto che le parole partecipante e vincente non hanno genere e potremo risparmiarci, così, l’utilizzo dei discutibili “asterischi”. In che modo, dunque, questo cambiamento...

L’operazione a premio non è “fino a esaurimento scorte”

Uno dei concetti più difficili da far passare a chi opera nel campo promozionale è che le operazioni a premio non possono avere un numero limitato di premi. Anche se il quantitativo messo a disposizione è molto grande, anche se conta milioni di pezzi, non è possibile in alcun modo dichiarare che l’operazione termina quando saranno stati richiesti i premi disponibili. In altre parole, non è possibile dire che i premi sono disponibili “fino a...

Non tutti i premi si adattano ai concorsi in paesi stranieri

Accade più spesso di quanto si pensi di ricevere chiamate da qualcuno che vuole organizzare un concorso in un vasto numero di paesi, senza ancora aver deciso cosa mettere in palio, perché “tanto non sarà un problema trovare qualcosa che vada bene per tutti senza spendere tanto!” Questo mi dà lo spunto per sottolineare quanto sia invece importante, delicato e complicato il tema dei premi nei concorsi internazionali. Anche in un mercato globale come quello...

Tecnologie attuali e semplici per promozioni di successo

Se l’era del web ha cambiato le nostre vite, rivoluzionato il mondo della comunicazione, modificato la nostra socialità e il nostro rapporto con gli altri, non diverso e non minore è stato il cambiamento che ha prodotto nel mondo delle promozioni e, in particolare, dei concorsi a premio. Non sono così lontani i giorni in cui proporre di fare un concorso in internet suonava incredibilmente innovativo. Eppure, vincendo velocemente le resistenze dei più nostalgici e...

Le manifestazioni a premio non sono lotterie

La differenza fra concorsi di sorte e lotterie è una delle questioni più delicate per noi addetti ai lavori, dato che in Italia la sanzione per una manifestazione a premio indetta in elusione del monopolio statale dei giochi può arrivare fino a 500.000 euro. La distinzione fra i due tipi di iniziativa è molto chiara e si basa sulla onerosità della partecipazione: nei concorsi a premio la partecipazione dev’essere gratuita per legge, mentre nelle lotterie...