Fedeltà e risparmio in Italia, un connubio da rivedere

Mentre l’inflazione alimentare plana al +2,9% a marzo 2024, migliorando in rapporto alla controcifra di +13,2% nel 2023 (dati Istat), il 50% degli italiani continua a sostenere che i prezzi alimentari di oggi sono molto più alti rispetto a un anno fa. Lo dice la ricerca Customer Pulse di Dunnhumby che monitora le percezioni e le attitudini di acquisto degli shopper in Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito. Risparmiare nella spesa alimentare rimane dunque...