https://www.promotionmagazine.it/wp/wp-content/uploads/2013/05/Tomadin_BN.jpg

Parliamo ancora del recente articolo 22 bis della legge 116 dell’11/8/2014 e della successiva nota ministeriale esplicativa del 20/11/2014. Nel mio ultimo intervento abbiamo visto come con tale nota siano stati risolti molti dei dubbi sollevati dall’introduzione dell’articolo 22 bis. Adesso andremo a vedere la terza sezione della nota ministeriale dedicata alle esclusioni dall’ambito delle manifestazioni a premio ai sensi dell’articolo 6 del dpr 430/2001. La prima interessante premessa da fare qui è che le...

In attesa di una più ampia revisione della normativa che tenga conto della rivoluzione digitale, del principio comunitario della libera circolazione dei servizi e dei tanti altri cambiamenti, abbiamo finalmente qualche novità. Parliamo del recente articolo 22 bis legge 116 dell’11 agosto 2014 e della successiva nota esplicativa del 20 novembre emessa dal Ministero dello Sviluppo Economico con la quale sono state finalmente fornite importanti spiegazioni in merito ai tanti dubbi sollevati dall’introduzione di quell’articolo....

L’utilizzo dello sconto come leva per stimolare le vendite è fondamentale per le aziende. In Italia, normalmente, l’applicazione dello sconto non è soggetta a particolari vincoli legislativi. La regola fondamentale è che lo sconto sia concesso all’atto d’acquisto. Rientra nella stessa categoria anche l’eventuale sconto posticipato cash back, se promesso all’atto d’acquisto. Se lo sconto si concretizza solo a seguito di una serie d’acquisti o comunque ad acquisto concluso, l’iniziativa rientra nell’ambito delle manifestazioni a...

Assoconcorsi, l’associazione con la quale collaboro attivamente da anni, in occasione di Promotion Expo ha organizzato e promosso un convegno dedicato ad alcune tra le più importanti tematiche legate al mondo delle manifestazioni a premio. Durante il convegno, oltre a essere stati illustrati i principali aspetti della normativa vigente e le difficoltà derivanti dall’attuale quadro legislativo e fiscale, sono stati anche coinvolti i presenti in sala. I diversi quesiti sollevati dagli esperti in materia di...

Tra i motivi storici alla base della complessa normativa cui sono soggette in Italia le attività promozionali s’individua la volontà del legislatore di salvaguardare la buona fede pubblica: il promotore deve offrire ai destinatari precise garanzie. Nel caso dei concorsi le misure più importanti sono: redigere e depositare un regolamento, predisporre una cauzione a garanzia dei premi, assicurare la presenza di un notaio, o funzionario camerale, nelle fasi di assegnazione dei premi e al termine...

Il rapporto tra cittadini, imprese e fisco non è mai semplice, tanto più se il carico fiscale è elevato senza avere in cambio servizi adeguati come in Italia. Nel mondo delle manifestazioni a premi, chi organizza un concorso rivolto a consumatori finali o un’operazione a premi per il trade deve stimare indicativamente un carico fiscale del 47%. Il promotore deve rendere l’Iva indetraibile all’atto d’acquisto dei premi (22%) e versare una ritenuta Irpef a titolo...

La crisi economica ha costretto molte aziende occidentali, anche di piccole e medie dimensioni, a uscire dai propri orizzonti nazionali alla ricerca di nuovi mercati. Proprio nell’ottica di contenere i costi si è recentemente assistito a una proliferazione di manifestazioni a premi (concorsi  e operazioni a premi) realizzate contemporaneamente in più paesi. Questa strategia si è potuta sviluppare all’estero, mentre in Italia ha trovato applicazioni più sporadiche a causa delle limitazioni del dpr 430/2001. L’articolo...

Il nuovo fenomeno dei social network ha costretto le imprese a sviluppare una strategia di social media marketing. E questo ha offerto grandi opportunità di crescita per le agenzie capaci di cavalcare l’onda. Il trend non ha risparmiato l’Italia, nonostante le nostre aziende non possano ancora sfruttare al meglio il potenziale di questi strumenti. Prendiamo come esempio Facebook. Da qualche anno, nei regolamenti di concorsi a premi realizzati attraverso questo social si legge la seguente...

Pochi giorni fa alla radio, ascoltando l’intervista all’amministratore delegato di una nota multinazionale, ero in attesa delle solite ovvietà riferite ai problemi dell’Italia: il carico fiscale, l’eccessiva burocrazia, la corruzione ecc.. Sono rimasto invece colpito dalla sua risposta, che sintetizza efficacemente uno degli aspetti più problematici del nostro paese: “l’incertezza della legge, ovvero la complessità dei tempi, delle sanzioni, delle procedure”. Caliamoci nel nostro mondo delle manifestazioni a premio e riflettiamo sulla disciplina vigente che...