Servono nuovi parametri per misurare la competitività

La complessità del processo di mercato non può essere affrontata con le famigerate curve della domanda e dell’offerta, governate in astratto da un prezzo mai definito nella sua essenza, ma tramite analisi concrete. Prendendola alla lontana, potremmo dire che esiste un vizio di fondo nella comprensione dei meccanismi concorrenziali della distribuzione moderna dei prodotti di largo consumo. Questo limite evidente va ascritto agli insegnamenti di politica economica che sono parte della formazione universitaria di imprenditori...

Ora la competizione si accende anche tra i drugstore

Le rilevazioni di Cx Store ci permettono di analizzare nel dettaglio il rapporto che si sviluppa tra famiglie clienti e drugstore, oltre che i rapporti concorrenziali tra insegne presenti sullo stesso territorio, esemplificati in questo articolo anonimamente con l’impiego di dati reali. La concorrenza, a livello di singole categorie, è andata sviluppandosi, negli ultimi decenni, attraverso vari formati di vendita che si sono progressivamente specializzati. Il riferimento è ai prodotti chimici per la persona e...

L’impatto dei discount non è omogeneo

L’elaborazione dei dati raccolti con l’osservatorio Cx Store dimostra come la cultura di consumo e d’acquisto differisce notevolmente non solo a livello regionale, ma anche provinciale e metropolitano. Dello sviluppo apparentemente inarrestabile dei cosiddetti discount – principalmente Aldi, Lidl, Eurospin, Md – si è parlato molto. Il fenomeno pone peraltro interessanti problemi metodologici dalla cui soluzione dipendono le previsioni circa la fortuna attesa di questi formati che, in qualche modo, sono atipici rispetto alla storia...

Bazar, overlapping basso ma crescita da non sottovalutare

Gli empori che propongono un assortimento ampio e profondo di oggettistica varia a prezzi percepiti come economici non sembrano patire reciproca concorrenza, ma erodono il mercato degli altri canali distributivi. Ampiamente sottostimato, l’eterogeneo comparto dei cosiddetti bazar italiani rivela, al contrario, molti tratti interessanti di modelli di business, a loro modo, tutti disruptive. Chiariamo innanzitutto che cosa intendiamo con il termine bazar. Abbiamo definito in questo modo, in occasione del Cx Store Award 2021/22, quei...

Cx Store – Inflation Monitor giugno 2021

Negli Usa l’inflazione ha superato i tassi previsti e il tema occupa grande spazio sui media. Ben 4 trilioni di dollari, iniettati nel sistema economico in 12 mesi, sono stati la cura di Jerome Powell (governatore della Federal Reserve) contro il blocco causato dalla pandemia. Risultato: un aumento abnorme del debito pubblico e prezzi al consumo cresciuti del 4,2% annuo. “L’inflazione è sempre e ovunque un fenomeno monetario – afferma Milton Friedman – nel senso...

I disruptor della gdo sfidano i leader

686La loro strategia è prima di tutto quella di avere uno o più punti di eccellenza che attragga il parco clienti dei concorrenti. E i leader reagiscono sfruttando la propria capacità di attuare forti promozioni sui prodotti industriali massificati. Così il mercato si decompone e si riassesta per ospitare le nuove realtà Capita raramente di osservare un fenomeno e dire: “Accidenti! Sta accadendo proprio quel che è scritto in quel libro”. Mi riferisco ai testi...

L’effetto della pandemia sul goodwill delle aziende retail

Dopo un anno di avvenimenti senza precedenti la seconda edizione di Cx Store, l’indagine promossa da Promotion Magazine e condotta da Amagi (Tirelli e Associati) su un significativo campione di responsabili d’acquisto delle famiglie italiane, valuterà le conseguenze della pandemia sul goodwill delle aziende retail dei settori grocery, drugstore, ristorazione rapida. L’originale metrica di Cx Store, che considera il combinato inscindibile di Qualità e Prezzo, ci dirà quali insegne sono riuscite a rafforzare il loro...

Il rapporto Q/P percepito a fondamento dei Cx Store Award

Una ricerca di Promotion Magazine condotta da Amagi sul database di Smart Research ha permesso di identificare le insegne dei gruppi e delle catene della gdo, di elettronica di consumo ed elettrodomestici, di abbigliamento e accessori, prescelte dai responsabili d’acquisto in base al miglior rapporto qualità/prezzo Come vengono recepiti, filtrati e interpretati quei segnali che abitualmente chiamiamo “prezzi”? Come si può misurare la convenienza di un’insegna e il suo goodwill, ovvero quel che giustifica la...

Cx Store Award, i consumatori premiano le insegne con il miglior Q/P

Quali sono le insegne italiane che offrono le migliori opportunità d’acquisto in base alla reale esperienza dei clienti? Per rispondere correttamente a questa domanda bisogna considerare che la convenienza percepita di un’insegna va molto al di là del raffronto dei prezzi, perché si costruisce lentamente nel tempo, attraverso una sequenza di esperienze, alcune negative, altre felicissime, ma irripetibili. Ed è tutto questo a determinare il goodwill, ovvero quel che giustifica la rinnovata frequentazione del luogo...